La parata militare del 2 giugno a Roma è qualcosa di spettacolare. Tutti, almeno una volta nella vita, dovrebbero viverla dal vivo. Quest’anno è toccato a me, nel senso che mi sono organizzato con largo anticipo per andare a vederla.
Oltre al viverla però, come sempre, mi volevo portare a casa dei bei ricordi, delle belle foto di questo stupendo evento. Purtroppo girando di qua e di là su internet, non sono riuscito a trovare con esattezza quello che cercavo.
Oltre alla parata militare non aspettavo l’ora di vedere i passaggi, nei cieli limpidi romani, delle Frecce Tricolori e con il senno di poi, ascoltando gli ohhhhhhh e vedendo le facce di quelli vicini a me, non ero l’unico che le aspettava ardentemente!
Ovviamente in questo articolo sto parlando da visitatore e non da fotografo con accredito stampa che può andarsene a zonzo per tutte le strade in cui passa la parata e godersi in prima persona tutto quanto. Beato lui!!
Per rendere più facile e scorrevole il mio intento creerò punto per punto quelli che secondo me sono dei consigli fondamentali per scattare in anticipo e ottenere ottime fotografie:

  • generalmente la parata comincia intorno alle 9 del mattino, quindi dovete essere sul campo già almeno alle 7.30 per trovare buone posizioni vicino alle transenne;
  • portatevi assolutamente un cappello e dell’acqua (anche se qualcosa la distribuisce anche la protezione civile sul posto), farà bello caldo e l’attesa è lunga;
  • la parata generalmente inizia alle 9 e finisce intorno alle 12 circa;
  • i 2 posti migliori, a mio parere, sono vicino all’altare della Patria (il più consigliato) oppure vicino al Colosseo inizio via dei Fori Imperiali;
  • se vi siete messi come me vicino all’altare della patria, potrete vedere arrivare tutti i reparti militari con un bellissimo sfondo da contorno e per di più se siete abbastanza vicini potrete vedere il presidente della repubblica durante l’iniziazione della cerimonia;
  • le frecce tricolori passano 3 volte: la prima quasi subito all’inizio della cerimonia ed esattamente sopra all’altare della patria subito dopo che il presidente della repubblica pone la corona d’alloro sul sacello del milite ignoto; le altre 2 volte sono a fine cerimonia e generalmente sfrecciano dal Colosseo verso i fori imperiali e poi tornano indietro per l’ultimo saluto al presidente che si trova a metà della via dei fori imperiali.

 

Seppur pochi sono proprio quei consigli che non ho trovato su internet e quindi è stato un po’ tutta una sorpresa. Quello che mi dispiace molto e non aver fotografato le frecce durante il passaggio sull’altare della patria! Mi rifarò durante uno dei prossimi anni però!