Escursione di due giorni
Classificazione CAI : EEA
Dislivello 900m circa s.l.m.
Punto di partenza: Rifugio Barbellino
Durata salita: 3 H circa

Ho parlato del primo tratto di salita a questo link.
Ma ora veniamo al Pizzo Recastello via normale da Rifugio Barbellino. Consigliato casco per il tratto del canale attrezzato.

Sveglia presto al mattino al Rifugio Barbellino. Dopo una veloce colazione si parte con direzione Rifugio Curò, poco più in basso, da cui parte il sentiero 321 (si prende vicino ad un punto a fianco del lago Barbellino), diretto all’imponente Pizzo Recastello.

Fin da subito si parte con una breve salita che ci porta nella Val Cerviera. Superato un ponte di legno, c’è un tratto abbastanza lungo con poca pendenza.
Si prosegue seguendo le indicazioni “Rifugio Tagliaferri via Recastello”.
Continuando a salire incontrerete la scritta “recastello” e un bollo rosso su un masso.

Ora salirete molto più rapidamente attraverso un ghiaione che precede il canale attrezzato con catene.
Il canale non è complesso ma va affrontato con estrema attenzione e sicurezza. La discesa in alcuni punti potrebbe essere molto più problematica della salita, ma in ogni caso gli appoggi ci sono sempre.

Superato il canale attrezzato si arriva sulla cresta, esposta, che andando verso destro punta alla vetta.
Ancora diversi metri e sarete arrivati.
Panorama eccezionale, le nuvole sono state sempre sotto di noi. Un altro grande regalo dalla Natura.

Scarica