La tre giorni di Monza Rally Show s’è chiusa, ancora una volta (la 6a per precisione), con la vittoria di Valentino Rossi. Il Dottore ha faticato parecchio e, seppur penalizzato alla PS7, ha battuto il rivale Marco Bonanomi, terzo sul podio dopo Neuville e Mikkelsen. Quarto il “collega” Tony Cairoli al volante della Hyundai i20.

Accanto al Dottore, a competere per il titolo in questa 39esima edizione del Monza Rally Show, c’erano piloti professionisti del calibro di Marco Bonanomi, Thierry Neuville e Andreas Mikkelsen.
Durante la tre giorni in autodromo, spettacoli e colpi di scena non sono mancati ma, a portarsi a casa il primo posto è stato, per la 6° volta Valentino Rossi.

Non è stato per nulla facile: penalizzato dalla Direzione Gara per un’irregolarità sulla sua Fiesta WRC (sotto peso di 7 kg), il Dottore ha iniziato la PS8 di domenica con il solo obbiettivo di mettersi davanti al suo diretto rivale Marco Bonanomi, in quel momento primo in classifica.

Rossi ha inaspettatamente vinto la speciale 8, raddoppiando il risultato con la 9 – quella breve – grazie anche “all’assist” del pilota al volante della Citroen DS3 WRC. Un errore pagato molto caro dal brianzolo Bonanomi e costato non solo la prima ma anche la seconda posizione, ceduta alla coppia Neuville e Mikkelsen che, al volante della Hyundai, ha conquistato così il secondo gradino.
Giù dal podio, dietro Bonanomi, l’altro motociclista in gara, Tony Cairoli, al volante della Hyundai i20 e navigato da Pirollo, anche lui penalizzato come Rossi di 10 secondi per aver preso parte alla PS7 con una vettura sottopeso.

Tratto da insella.it