Escursione in giornata
Classificazione CAI : E
Dislivello 214 / 905 m s.l.m.
Punto di partenza: Parcheggio a pagamento davanti a Pareo Beach oppure parcheggio gratis in via milano
Durata escursione con passo da escursionista: 2,5 h / 3 h circa

Il sentiero che vi presento oggi è un sentiero lungo e abbastanza faticoso. Parte da Onno e vi porta fino al ristorante La Madonnina, che ha una veduta stupenda sul lago di Como. Il sentiero fin dall’inizio è una salita continua con piccoli momenti di camminata pianeggiante. Non spaventatevi però, perché con il vostro passo potrete percorrerlo tranquillamente e potrete godere di un gran silenzio mentre attraversate boschi e sottoboschi poco battuti. Infatti durante tutta la mia escursione, che è durata ben 5 ore e qualcosa, ho incontrato soltanto 3 persone!!
Il sentiero di cui sto parlando si chiama il sentiero degli olivi, che inizia da Onno, che è sul lago di Como. Esattamente andremo a percorrere il sentiero n° 3 in quanto il sentiero n° 1, seppur più corto ma ripido, non è segnalato e sinceramente ho preferito seguire il n°3.
Proprio perché sia il sentiero n°1 che il n°3 sono molto mal segnalati (e se questi sono così immagino gli altri), ho preferito lasciare l’auto nel parcheggio a pagamento (1 € all’ora) davanti al Pareo Beach e poi da lì proseguire a piedi. Nel parcheggio trovate questo bellissimo cartello:

Da questa indicazione sembrerebbe che dal punto in cui siete si possano prendere tutti i sentieri che portano fino in vetta, ma non è così! Intorno ci sono solo proprietà private. Dopo diversi giri tra le proprietà private ho trovato la strada giusta, cioè l’inizio del sentiero n°3. Per vostra comodità, potete arrivare in auto fino a Via Milano, la prosecuzione di Via Mulino e parcheggiare direttamente là. Il sentiero n°3 parte con questa scaletta che trovate appunto in via Milano.

Superate le scalette inizia la nostra camminata! Il percorso da seguire è semplice e dopo pochi passi vi pone subito davanti ad un bivio che qui vi riporto in foto.

Il bivio si chiama “La curta”, vi deve far pensare! Infatti se imboccherete questa scorciatoia percorrerete una veloce ascesa che vi farà tagliare un discreto pezzo di camminata. Ovviamente, all’andata, ho preso “la curta” e al ritorno il tratto normale. Se avete tempo e volete fare con calma, prendete il tratto normale (cioè proseguite dritti) perché vi evitate una fatica per nulla.
Superato questo bivio vi aspetta un lungo tratto con nessuna indicazione sulla direzione da seguire, ma non potete sbagliarvi perché dovete sempre salire.

Dopo un po’ inizierete a vedere i primi segnali colorati tipici dei sentieri.

Salite salite e salite ancora, e incontrete un altro bivio, stavolta troverete un cartello con scritto MUNT. Tenete il cartello alla vostra sinistra e continuate a salire. Ricordatevi che la direzione da tenere è sempre quella verso Crezzo. Non sono stimati i minuti che ci vogliono per arrivare dai punti in cui sono i cartelli a Crezzo, ma non disperate, siete vicini!

Da questo momento inizia il bosco vero e proprio, molto bello e suggestivo soprattutto se tornate giù verso sera come ho fatto io. L’atmosfera è calma e silenziosa. Sentirete molti uccellini e magari avrete la fortuna di incontrare qualche animale!
Non c’è molto da dire se non che continuando a salire, arriverete finalmente ad un’altra delle poche indicazioni presenti in tutto l’itinerario. Voi ovviamente dovrete proseguire dritti, verso Crezzo e non seguire la direzione per alpe monte.

Ora il sentiero si stringe e costeggia uno strapiombo, ma nulla di cui spaventarsi. Proseguite ancora e capirete di essere quasi arrivati quando entrando in una sorta di boschetto molto spazioso, troverete l’insegna di un’azienda agricola (scusate ma questa foto è venuta male!).

Superate anche questo cartello e proseguite costeggiando una rete metallica, che vi accompagnerà fino ad un tratto di sentiero con erba alta che vi porterà ad un cancelletto di legno. Bene! Vi mancano 20 minuti circa e sarete su alla terrazza del ristorante la Madonnina.
Superate dunque il cancello e vi ritroverete su una strada sterrata. Subito sulla strada girate a sinistra e dopo pochissimi metri girate a destra, esattamente dove trovate le indicazioni per la Madonnina.

Dopo qualche metro, probabilmente incontrando galline e qualche cane che fa la guardia, incontrete la strada asfaltata. Seguitela, puntando in alto e non lasciatela mai fino a quando non troverete 2 sassi, uno a sinistra e uno a destra della strada asfaltata. Questi sassi sono colorati con una freccia gialla e una azzurra e vi indicano il punto in cui dovrete abbandonare la strada asfaltata in favore di quella erbosa che vi accompagnerà, con ancora 2/3 tornanti in salita fino al ristorante La Madonnina!

Dalla terrazza del ristorante c’è una bellissima vista. Di fronte avete proprio il Resegone e una bella fetta del lago di Como! Ottima conquista trekkers ;)