Escursione in giornata
Classificazione CAI : EAI (escursionismo in ambiente innevato)
Dislivello 850m circa s.l.m.
Punto di partenza: Carona 1221 m (seguire poi indicazioni cartelli verso i rifugi, parcheggio disponibile vicino all’inizio della camminata)
Durata salita: 3 H circa

Arrivo a Carona per le 8.45.
Si parcheggia l’auto vicino all’inizio della camminata. Ci sono strisce bianche e più avanti le blu.
Il termometro segna -5, effettivamente fa freddino all’ombra, il sole ancora si nasconde dietro le poche nuvole in cielo.

Si parte per questa escursione invernale verso il rifugio Mirtillo. Dopo pochi minuti arriviamo al bivio che segna a sinistra la nostra strada e a destra quella che va al rifugio Calvi.
Saliamo per sinistra e con le nostre ciaspole seguiamo una serie di tornanti, sempre attraversando ampi boschi, che ci fanno salire molto rapidamente passando più volte sotto la funivia.

Non ci sono indicazioni ma non ci si può perdere, la strada è unica ed è battuta.
Arrivati alla fine della prima funivia ci troviamo in valle. Ci sono tantissime piste da sci, di tutti i livelli, che la percorrono. Decidiamo di procedere alla volta del rifugio Mirtillo, costeggiando la prima pista a destra, appena usciti dal bosco.

In un paio di punti attraversiamo la pista per cambiare sponda e finalmente raggiungiamo il rifugio. Proseguiamo oltre per diversi metri, ma poi decidiamo di tornare indietro e fermarci vicino ad una casetta in legno (2000 m circa), subito dopo il rifugio, dove mangiamo e ci godiamo un po’ di sole.

La discesa è identica alla salita.

Le foto sono state fatte con lo smartphone (in vetta dopo il rifugio) e con il drone durante la discesa verso il parcheggio.