Escursione in giornata – Via Gajum – 1° Alpe – Corni di Canzo
Classificazione CAI : EE
Dislivello 800m circa s.l.m.
Punto di partenza: Parcheggio gratuito in via Gajum
Durata escursione con passo da escursionista: 2,30 H circa

La camminata di oggi è una camminata molto rilassante e piacevole. Il sentiero è praticamente sempre visibile e camminerete quasi sempre tra i boschi, sbucando solo alla fine vicino al rifugio.
Lasciata l’auto in uno dei parcheggi gratuiti che trovate in via Gajum, vicino Canzo, vi incamminerete subito in direzione 1° Alpe (i cartelli sono visibili e chiari). Il percorso è per lo più sassoso e vi conduce alla fontana di 1° Alpe, attraverso diversi tornanti, in circa 30 minuti.
Ho personalmente odiato quei sassi al ritorno in quando sono molto destabilizzanti in discesa.
Dopo esservi rinfrescati alla fontana proseguite sempre dritti in direzione di 3° Alpe. Poco dopo la fontana la via comincia a salire verso destra e dopo pochi metri troverete un cartello che indica la vetta dei Corni di Canzo e il rifugio Sev (SENTIERO N 5). Dovete prendere quella direzione e abbandonare la via ghiaiosa che porta a 3° Alpe.
Da qui a tratti troverete un pò di terreno pianeggiante ma per lo più sarà salita. Il percorso vi accompagna attraverso i boschi. In alcuni tratti non ci sono indicazioni ma è difficile perdersi.
Quando raggiungerete una piccolo sorgente con una Madonnina allora sarete quasi giunti al pianoro del rifugio Sev dei Corni (1225m).
Pochi metri vi separano dal rifugio e a questo punto avrete la possibilità di scegliere se andare sul Corno occidentale o centrale (entrambe le vette sono raggiungibili con le catene e/o arrampicata), oppure dirigervi al corno orientale raggiungibile con un 30 minuti circa di cammino e senza alcuna fatica.
Per andare al Corno occidentale e Centrale la strada prosegue al di sopra del rifugio.
Invece per raggiungere il Corno orientale il percorso va preso da sotto il rifugio. La via corretta la si prende da una stradina che si trova vicino al piano erboso dove tutti si fermano a prendere il sole e/o a mangiare, e vi condurrà proprio ai piedi del Corno centrale.
Una volta superato questo tratto ghiaioso, dopo l’attraversamento di un piccolo boschetto e di una piccolissima salita su per un tratto erboso sarete arrivati alla croce metallica del Corno orientale.
Da qui da un lato vi affaccerete verso Lecco e dall’altro invece verso Como (1232m circa). In una giornata di sole e un pò di vento tutte le vette saranno ben visibili.

Ah dimenticavo! Se avete tempo e non volete rientrare subito a casa, vicino alla fontana di 1° Alpe, c’è un simpatico percorso botanico. In questo percorso ho scattato la foto a quel simil stregone di legno che vedete qua sopra. Non c’è molto da vedere ma può essere molto divertente per i bambini.