Escursione in giornata
Classificazione CAI : EAI (escursionismo in ambiente innevato)
Dislivello 700m circa s.l.m.
Punto di partenza: Campo Blenio 1215 (parcheggio gratuito in paese)
Durata salita: 2 H circa

Solita partenza alle prime luci del mattino per incontrarmi con il socio Mauro per procedere poi insieme verso questa nuova e rilassante Ciaspolata verso la Capanna Bovarina, in Svizzera.
Dopo oltre un’ora di auto raggiungiamo Campo Blenio e, dopo aver parcheggiato in paese, ci incamminiamo in direzione dei sentieri, segnalati da alcuni cartelli incontrati sulla strada.

Già in paese c’è neve ma è così poca che non indossiamo subito le ciaspole. Appena fuori paese, dopo aver compiuto un paio di curve seguendo una strada ben battuta ma innevata, decidiamo di indossarle.
Passiamo dunque Risareta m. 1393 e poco dopo il ponte sul Fiume d’Orsaira.

La ciaspolata procede semplice e senza un gran dislivello. Superiamo l’agglomerato di Orsàira e ci ritroviamo a superare di nuovo il Rio d’Orsaira.
Oltrepassato il ponticello il sentiero muta e a volte non è facile da seguire se non fosse per le tracce a terra lasciate dalle motoslitte.
Percorso un bel bosco di larici, raggiungiamo le baite di Ronco di Gualdo m. 1573. Poco dopo dobbiamo superare un ponticello innevato. E’ piccolo e pieno di neve, dunque decidiamo di aggirarlo per non rischiare.

Ora il dislivello si sente, la salita diventa ripida, c’è poco vento e inizia a fare davvero caldo!
Dopo diverse curve e piccoli cambi di direzione intravediamo la Capanna Bovarina. Gli ultimi sforzi ci permettono di raggiungerla. Mangiamo al volo i nostri panini e poi entriamo per mangiare qualche dolcetto!
L’ospitalità è, come sempre in montagna, padrona di casa e scambiamo quattro chiacchiere con i gestori.

Prima di farci conquistare dal relax con conseguente sonno, ripartiamo e riscendiamo usando lo stesso percorso. La vista è limitata, ci sono tante basse nuvole, che però iniziano ad aprirsi man mano che scendiamo. Da rifare ;)